In primo piano

In primo piano16/01/2022

Campania in zona gialla da lunedì 17 gennaio: quali sono le differenze e cosa cambia.

Con il passaggio in zona gialla, obbligo delle mascherine Ffp2: le norme prevedono infatti che vengano utilizzate anche all'aperto.Non tornano le autocertificazioni né le limitazioni agli spostamenti: sarà sempre possibile muoversi tra comuni e tra regioni, a qualsiasi ora del giorno e della notte.

Bar e ristoranti resteranno aperti, ma con le nuove disposizioni entrate in vigore a partire dal 10 gennaio: saranno accessibili soltanto a chi è in possesso del super green pass. Lo stesso tipo di certificazione sarà necessario per usufruire dei trasporti urbani e dei mezzi di lunga percorrenza e per accedere a piscine, palestre, cinema, teatri, musei e alberghi. A partire dal 20 gennaio il green pass sarà necessario anche per parrucchieri, barbieri, centri estetici e altri servizi alla persona. Prevista riduzione della capienza per gli impianti sportivi (al 35%) e per cinema e teatri (al 50%). Nessun cambiamento per le scuole: salvo focolai tra gli allievi, la didattica continuerà in presenza al 100% per le scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado. 

 

 

In primo piano13/01/2022

Screening del 15.01.22 dalle ore 08,30 alle ore 13,30, presso la palestra in loc. Castagneto, sugli alunni delle scuole del territorio comunale

Screening del 15.01.22 dalle ore 08,30 alle ore 13,30, presso la palestra in loc. Castagneto, sugli alunni delle scuole del territorio comunale

In primo piano29/12/2021

AVVISO PUBBLICO PER CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO ai sensi del DPCM del 24 settembre 2020, annualità 2021, scadenza ore 12,00 del 31/01/2022

I beneficiari del presente Avviso sono le piccole e micro imprese - di cui al decreto* del Ministero dello Sviluppo Economico del 18 aprile 2005 - che:

svolgono, alla data di presentazione della domanda, attività economiche in ambito commerciale e artigianale (iscritte all’albo delle Imprese artigiane) attraverso un’unità operativa (unità locale) ubicata nel territorio del Comune di San Rufo;

 

*ai sensi della vigente normativa si definisce microimpresa l’impresa che ha meno di 10 occupati e un fatturato annuo oppure un totale di bilancio annuo non superiore a 2 milioni di euro - si definisce piccola impresa l’impresa che ha meno di 50 occupati, e un fatturato annuo oppure un totale di bilancio annuo non superiore a 10 milioni di euro che esercitano un’attività

 

sono regolarmente costituite e iscritte al Registro Imprese o, nel caso di imprese artigiane, all'Albo delle imprese artigiane e risultino attive al momento della presentazione della domanda;

non sono in stato di liquidazione o di fallimento e non sono soggette a procedure di fallimento o di concordato preventivo;

 

AMBITI DI INTERVENTO

 

a) erogazione di contributi a fondo perduto per spese di gestione. A titolo semplificativo rientrano tra le spese di gestione le utenze elettriche, acqua, gas e telefono, l’acquisto di prodotti igienizzanti, segnaletica, spese di adeguamento al protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID–19 negli ambienti di lavoro,   formazione dipendenti, fitti passivi, canoni diversi .

b) iniziative che agevolino la ristrutturazione,  l’ammodernamento, l’ampliamento per innovazione di prodotto e di processo di attività artigianali e commerciali, incluse le innovazioni tecnologiche indotte dalla digitalizzazione dei processi di marketing on line e di vendita a distanza, attraverso l’attribuzione alle imprese di contributi in conto capitale ovvero l’erogazione di contributi a fondo perduto per l’acquisto di macchinari, impianti, arredi e attrezzature varie, per investimenti immateriali, per opere murarie e impiantistiche necessarie per l’installazione e il collegamento dei macchinari e dei nuovi impianti produttivi acquisiti.

 

 

Scadenza bando ore 12,00 del 31/01/2022;

 

Scarica qui:

- Avviso;

- allegato A)

- allegato b)

 

In primo piano29/12/2021

Super Green Pass

Il super green pass o green pass rafforzato in vigore in Italia dal 6 dicembre. La certificazione verde digitale introdotta dal decreto del 26 novembre, pubblicato in Gazzetta Ufficiale, contiene le nuove regole per ristoranti e bar, luoghi di lavoro, università, matrimoni. idealista/news ti presenta una guida con le ultime novità per sapere cos'è il super green pass o green pass rafforzato, come si ottiene, e come scaricare il green pass rafforzatoLa principale differenza tra super green pass e green pass base è che il green pass rafforzato si ottiene solo con il  vaccino o se guariti dal covid e non con il tampone. Ricordiamo che il nuovo decreto Natale del 23 dicembre 2021, o dl festività, ha introdotto nuove restrizioni covid (in attesa di novità sulla quarantena) per quanto riguarda l'utilizzo e la durata del super green pass

Cos'e il super green pass o green pass rafforzato

Il super green pass o green pass rafforzato è il certificato covid digitale in vigore dal 6 dicembre  per accedere a una serie di attività sociali, che vanno dalla possibilità di accedere a bar e ristoranti al chiuso agli stadi, precluse ai possessori del solo green pass base. È stato introdotto dal decreto del 26 novembre 2021 approvato dal governo di Mario Draghi.

Super green pass, come si ottiene

Il super green pass si ottiene solo con il vaccino o con la guarigione dal covid. Chi ha già un green pass ottenuto per queste due ragioni può stare tranquillo perché il QR code, ovvero il codice a barre bidimensionale resta lo stesso.

Per chi si vaccina adesso, il certificato sarà generato a partire dal 12esimo giorno dopo la prima dose e sarà valido a partire dal 15º giorno fino alla seconda dose. Per le altre dosi o per la guarigione dal covid, il super green pass sarà generato dopo un paio di giorni e sarà valido a partire dal 14º giorno.

La differenza tra green pass e super green pass

Il super green pass può ottenere solo chi è vaccinato con una o due dosi o è guarito dal covid. Questa è la principale differenza con il green pass base che si ottiene anche con un tampone molecolare negativo (con una validità di 72 ore) o con un tampone antigenico (48 ore di validità).

La validità del green pass, sia esso base o rafforzato, è stata ridotta dai 12 mesi ai 9 mesi. 

Dove dovrai usare il green pass base e dove il super green pass

Il decreto sul super green pass

Il decreto-legge 26 novembre 2021, n.172, pubblicato in Gazzetta Ufficiale, ha introdotto il super green pass o green pass rafforzato. Il nuovo certificato verde è valido solo per coloro che sono vaccinati o guariti dal covid. Non è quindi valido per chi è in possesso di un tampone negativo, sia esso antigenico o molecolare.

Il super green pass entrato in vigore il 6 dicembre ed è valido fino al 15 gennaio anche in zona bianca.

Il decreto sul super green pass in pdf da scaricare

testo-dl-super-green-pass.pdf

Come scaricare il super green pass

Per scaricare il super green pass o green pass rafforzato bisogna:

accedere al sito www.dgc.gov.it con tessera sanitaria o identità digitale Spid

scaricare la App Immuni o la App IO

accedere al proprio fascicolo sanitario elettronico regionale

In alternativa ci si può rivolgere al proprio medico di medicina generale, al pediatra o in farmacia

Super green pass, le nuove regole

Le nuove regole per il super green pass sono in vigore dal 6 dicembre. In particolare il super green pass dovrà essere esibito nei seguenti posti

ristoranti e bar al chiuso, anche al bancone (per via delle modifiche del decreto del 23 dicembre)

spettacoli ed eventi sportivi (per andare allo stadio servirà il super green pass)

Feste e discoteche

Per le cerimonie religiose e civili, come matrimoni e battesimi sarà sufficiente il green pass base, come chiarito dalla circolare che il Viminale ha inviato ai prefetti che ha definito anche le modalità di controllo che verrano messe in campo dalle forze dell'ordine.

A lavoro serve il super green pass?

Per quanto riguarda i luoghi di lavoro sarà sufficiente il green pass base, quello che si ottiene anche con il tampone negativo. Stessa cosa per le mense dove sarà sufficiente esibire il green pass base.

Questo non vale per alcune categorie, per le quali è stato introdotto l'obbligo vaccinale a partire dal 15 dicembre. Si tratta infatti di

personale amministrativo della sanità

docenti e personale amministrativo della scuola

militari

forze di polizia (compresa la polizia penitenziaria) personale del soccorso pubblico. 

I controlli sul green pass verranno effettuati dal datore di lavoro con l'app VerificaC19 che è stata aggiornata

Super green pass al ristorante e nei bar

Per quanto riguarda bar e ristoranti, fino al 31 marzo è necessario esibire il Super Green Pass in bar, ristoranti, locali ed enoteche al chiuso anche per consumare cibi o bevande al banco. 

Ma attenzione se si tratta di ristoranti che appartengono agli hotel allora varrà il green pass base, necessario anche per soggiornare in hotel e alberghi in italia. Questo a condizione che si tratti di ospiti dell'albergo.

Super Green pass per palestre, piscine, musei, terme

Secondo le norme introdotte dal nuovo decreto anti covid del 23 dicembre 2021 a partire dal 30 dicembre ci vorrà il Super green pass anche per quelle attività in cui, almeno in zona bianca, si poteva accedere con il green pass base. Ovvero

palestre

piscine

mostre

musei

centri termali e benessere

parchi tematici e di divertimento

centri culturali

centri sociali e ricreativi al chiuso (esclusi i centri educativi per l'infanzia)

sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinó

Super green pass trasporti pubblici

Per quanto riguarda i trasporti pubblici sarà obbligatorio solo il green pass base, anche sui mezzi pubblici locali e regionali come autobus, metro, tram, traghetti, vaporetti e treni locali.

Come previsto dalla Circolare ai prefetti, ci saranno controlli a campione, ma si sta studiando anche un meccanismo per il quale il possesso o meno del green pass possa essere abbinato al biglietto elettronico.

Super green pass, zona bianca, gialla o arancione

Cambiano le regole del gioco con il super green pass a seconda della zona di colore. In zona bianca il super green pass concede l'accesso a tutti i locali al chiuso, in zona gialla sarà tolto l'obbligo di quattro persone al tavolo. In zona arancione, chi ha il green pass rafforzato potrà andare dovunque.

Per quanto riguarda le feste e le cerimonie, tutto accessibile e senza limitazioni di aforo per i possessori del super green pass nella zona bianca, gialla e arancione. In zona bianca e gialla l'accesso alle cerimonie sarà permesso anche con il green pass base. Accesso allo stadio permesso per i possessori del super green pass

Super green pass e terza dose vaccino

Dopo la terza dose del vaccino viene emesso un nuovo green pass e il vaccinato riceverà via sms o email un messaggio con nuovo codice AUTHOCODE entro 48 ore.

Il nuovo green pass in questo caso avrà una validità di 12 mesi e non di 9 mesi come quello ottenuto dopo due dosi. Dal 12 novembre 2021, i nuovi green pass vaccinali di richiamo contengono anche il numero di dosi vaccinali previste.

 2 di 2 nel caso di richiamo dopo un vaccino monodose (Janssen);

2 di 2 nel caso di richiamo dopo dose unica a seguito di guarigione da Covid-19;

3 di 3 nel caso di richiamo dopo il completamento del primo ciclo vaccinale con due dosi o nel caso di richiamo per le persone vaccinate all’estero con un vaccino non autorizzato da EMA.

Le faq sul super green pass: il vademecum

Il governo ha pubblicato un utile vademecum sulle attività per cui è richiesto il super green pass e quelle per cui è sufficiente il green pass base. Una specie di faq sul super green pass in forma di tabella

tabella_attivita_consentite.pdf

Il decreto Natale con le nuove restrizioni covid

Il governo Draghi ha approvato il decreto Natale 2021 per contrastare l’ondata di contagi covid dovuti alla variante omicron. Secondo le ultimissime notizie, le principali novità riguardano l’obbligo di mascherina all’aperto fino al 31 gennaio 2022.

Obbligo di Ffp2 per cinema, teatri, locali di musica dal vivo e per eventi sportivi, sia al chiuso che all'aperto. Lo stesso vale sui mezzi di trasporto (treni, aerei, traghetti ma pure bus, tram e metro e tutto il trasporto pubblico locale)

 

In primo piano22/12/2021

AVVISO PUBBLICO

 

IL SINDACO RENDE NOTO CHE GLI ESERCENTI CHE HANNO RESO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L’INSERIMENTO NELL’ELENCO COMUNALE DI ESERCIZI COMMERCIALI DISPONIBILI ALLA FORNITURA DI GENERI ALIMENTARI E DI BENI DI PRIMA NECESSITà PRESSO CUI UTILIZZARE I BUONI SPESA, DI CUI ART.53 DEL DL 25 MAGGIO 2021, N.73, AI SENSI DELL’AVVISO PUBBLICO PROT.N.7074.

In primo piano20/12/2021

COVID-19, ORDINANZA N. 28

l Presidente Vincenzo De Luca ha firmato  l'Ordinanza n. 28 contenente "Disposizioni in materia di feste ed eventi in discoteche, sale da ballo e locali assimilati. Conferma, con precisazioni, dell’ordinanza n.27 del 15 dicembre 2021".

I contenuti dell’ordinanza: consulta il comunicato stampa

Scarica l’ordinanza:

Ordinanza n. 28 del 19/12/2021

In primo piano17/12/2021

ORDINANZA n.27 DEL 15 DICEMBRE 2021

Ordinanza n. 27 del 15 dicembre 2021 – ulteriori misure per la prevenzione e la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Ordinanza ai sensi dell’articolo.32, comma. 3, della legge 23 dicembre 1978, n.833 in materia di igiene e sanità pubblica e dell’art. 3 del decreto- legge 25 marzo 2020, n.19. DISPOSIZIONI DI PREVENZIONE SANITARIA RELATIVA AL PERIODO 23 DICEMBRE 2021-1 GENNAIO 2022.

 

 Ordinanza n. 27 del 15 dicembre 2021

In primo piano06/12/2021

Emergenza Covid-19, dal 6 dicembre Green Pass rafforzato

 

Tutte le novità introdotte dal decreto legge 172 del 26 novembre.

 

Nuove misure urgenti per il contenimento dell’epidemia da Covid-19 e per lo svolgimento in sicurezza delle attività economiche e sociali. Il Governo ha approvato un nuovo decreto legge – il 172 del 26 novembre - che prevede una serie di misure di contenimento della “quarta ondata” della pandemia Sars-Cov2.

Green Pass:

Viene ridotta la validità del Green Pass dagli attuali 12 a 9 mesi. L’obbligo di Green Pass viene inoltre esteso a ulteriori settori: alberghi, spogliatoi per l’attività sportiva, servizi di trasporto ferroviario regionale e interregionale, servizi di trasporto pubblico locale.

Dal 6 dicembre viene inoltre introdotto il Green Pass rafforzato, valido solo per le persone vaccinate o guarite dal virus. Il nuovo Certificato verde serve per accedere ad attività che altrimenti sarebbero oggetto di restrizioni in zona gialla nei seguenti ambiti: spettacoli, spettatori di eventi sportivi, ristorazione al chiuso, feste e discoteche, cerimonie pubbliche.

In caso di passaggio in zona arancione non scattano più le chiusure delle attività, ma possono accedere i soli detentori del Green Pass rafforzato.

Dal 6 dicembre 2021 e fino al 15 gennaio 2022 il Green Pass rafforzato per lo svolgimento delle attività che sarebbero oggetto di restrizioni in zona gialla, dovrà essere utilizzato anche in zona bianca.

Obbligo vaccinale:

Dal 15 dicembre il decreto legge estende l’obbligo vaccinale alla terza dose (già consentita dopo 5 mesi dalla seconda), con esclusione della possibilità di essere adibiti a mansioni diverse. Il provvedimento stabilisce l’estensione dell’obbligo vaccinale a ulteriori categorie: personale amministrativo della sanità, docenti e personale amministrativo della scuola, militari, forze di polizia (compresa la polizia penitenziaria), personale del soccorso pubblico.

 

Leggi decreto in Gazzetta Ufficiale

 

Covid-19, tabella delle attività consentite dal 6/12/2021 al 15/1/2022

torna all'inizio del contenuto